Non ricordi
la tua password?
USER PASSWORD Ricordami INVIA Registrati
  • banner2
  • banner3
news ricette sport benessere
 Le 4 stagioni del Benessere
Quale alimentazione è consigliata in autunno e che tipo di attività è meglio praticare nei mesi estivi?
Il Comitato Scientifico ha creato un breve vademecum per rispondere ai tuoi dubbi e alle tue curiosità e 2 miniguide speciali.
  
 Consigli alimentari >>
 Movimento >>
 Consigli utili >>
  
 Consigli alimentari >>
 Movimento >>
 Consigli utili >>
 
Inverno - Consigli alimentari
L’alimentazione nei mesi invernali
Prof. Marisa Porrini

L’arrivo dell’inverno non deve far diminuire l’attenzione nei confronti dell’alimentazione. Gli alimenti che consumiamo devono infatti fornirci l’energia e tutti i principi nutritivi di cui il nostro organismo ha bisogno, come nelle altre stagioni dell’anno.
Ricordiamo quindi che, anche in inverno, la maggior parte dell’energia deve essere assunta in forma di carboidrati (presenti nel pane, nella pasta, nella pizza e negli altri derivati dei cereali, ma anche nelle patate); il 10-15% dell’energia come proteine (quindi carne, pesce, latte e derivati) e il 25-30% in forma di grassi (presenti già negli alimenti complessi ad esempio formaggi, carni, dolci e aggiunti come condimenti).
E’ sempre meglio preferire l’olio extravergine d’oliva per cucinare e condire gli alimenti, per le sue ottime caratteristiche nutrizionali dovute alla ricchezza in acidi grassi monoinsaturi (acido oleico), che ci aiutano a controllare i lipidi ematici, e di componenti minori protettivi (come le sostanze antiossidanti e i fitosteroli).

I falsi miti di stagione
Occorre sfatare qualche falsa convinzione.
Innanzi tutto non è sempre vero che in inverno l’organismo abbia bisogno di più energia per difendersi dalle basse temperature. Questo sarebbe plausibile se vivessimo in ambienti poco riscaldati o se stessimo molte ore all’aperto poco coperti. In realtà, invece, siamo normalmente ben protetti dal freddo, sia dal riscaldamento delle nostre case e uffici, sia dall’abbigliamento. Ecco quindi che il nostro fabbisogno energetico in inverno non varia rispetto a quello del resto dell’anno. E’ però un fatto che le nostre tradizioni culinarie ci fanno molto spesso preferire alimenti molto ricchi di energia, che consumiamo con poca moderazione, pensando di poter rimandare alla stagione più mite il controllo del peso. Le feste natalizie e di fine anno non aiutano poi a controllare l’alimentazione: i festeggiamenti e le occasioni per cenare fuori diventano sempre più numerose e “incontrollabili”. Occorre imporsi delle regole di comportamento, per evitare di perdere il controllo della situazione e di ritrovarsi alla fine dell’inverno con numerosi chili di troppo da smaltire.
Un altro mito da sfatare riguarda l’alcool. E’ vero che l’alcool “riscalda”, dal momento che la sua funzione nell’organismo è essenzialmente quella di fornire “calorie”, tuttavia, per quanto detto prima, non c’è normalmente una reale necessità di calorie “extra”, per cui la convinzione che d’inverno si possa bere di più per difendersi dal freddo è completamente errata e pericolosa per la linea e la salute.

I piccoli trucchi per salvare la linea
Consigliamo di cercare di fare almeno un pasto al giorno molto leggero e ricco di frutta e verdura. Non si deve poi dimenticare di consumare sempre una adeguata prima colazione (una tazza di latte o uno yogurt con biscotti, cereali, pane o fette tostate con marmellata), che permette di affrontare la giornata con più grinta ed energia. Se si organizza di uscire a cena con gli amici, ci si può accontentare a pranzo di una bella insalata mista con una fetta di pane e di due frutti di stagione per “spezzare” la fame a metà mattina e metà pomeriggio. In alternativa si può scegliere di consumare uno yogurt magro arricchito di cereali, con frutta fresca e qualche cracker o grissino. Quando si invitano gli amici, invece, si può proporre un menù nuovo, sicuramente meno tradizionale, ma molto più adatto al nostro organismo: per antipasto una insalata fantasiosa o una tradizionale zuppa di legumi, seguita da un pesce al forno con verdure cotte o patate. A questo punto ci si potrà concedere anche una fetta di panettone con un bicchiere di spumante senza sentirsi eccessivamente appesantiti e in colpa!

 
  
 Consigli alimentari >>
 Movimento >>
 Consigli utili >>
  
 Consigli alimentari >>
 Movimento >>
 Consigli utili >>
MINIGUIDE
  abc del diabete >>>  
  abc dell'obesità >>>  
news  |  ricette  |  sport  |  benessere
condizioni di utilizzo  |     |  le tue idee  |  segnala ad un amico  |  registrati  |  contattaci  |  concorsi
Testata Registrata presso il Tribunale di Bologna. Registrazione numero 8253 del 5 luglio 2012 - Direttore Responsabile: Erika Bertossi
© 2017 - Hero Italia S.p.A. - P.IVA 00226750230